Psicologia pratica, Psicologia sociale, Test, Tutti gli articoli

Le caratteristiche di un buon leader! Scopri il tuo livello di Leadership, fai il test! 

La Leadership è la posizione di preminenza con funzione di guida all’interno di un gruppo o uno schieramento, di qualunque natura, sia esso informale come il gruppo di amici, ideologico come partiti o movimenti politici, economico come un’impresa. Il leader è il soggetto che ricopre tale posizione di prestigio e responsabilità.

Scopri il tuo livello di Leadership, fai il test!

Chi è il leader e a cosa serve?

All’interno di un aggregato di persone, la figura del leader corrisponde a colui che detiene e gestisce il maggior quantum di potere, ricoprendo lo status più elevato. Si tratta di un individuo in grado di assolvere funzioni onerose e di grande responsabilità, alcune orientate alla finalizzazione di compiti ed altre invece alla gestione delle relazioni intragruppali come, far rispettare le regole, orientare le azioni dei diversi membri al raggiungimento di un obiettivo comune, enfatizzare le risorse di ciascuno, disinnescare i conflitti, tenere alta la motivazione garantire un clima sereno e positivo. Esistono diverse modalità attraverso cui il le persone gestiscono il potere, dando vita a 3 stili di leadership:

  1. Leader autoritario, prescrive mansioni e sancisce obblighi, accentra il potere nelle proprie mani, è l’unico a prendere le decisioni, detta le regole e mantiene al minimo il confronto e l’ascolto dei subordinati; questa gestione gerarchica dei ruoli espone ad una disaffezione dal compito da parte del resto del gruppo
  2. Leader democratico, coinvolge direttamente i membri del gruppo e ascolta proposte e opinioni, decide la distribuzione delle mansioni ma rendendole rinegoziabili, pone attenzione al benessere del proprio team oltre che al raggiungimento degli obiettivi, rendendo così il lavoro più proficuo
  3. Leader permissivo, si tratta di una leadership esclusivamente nominale e non sostanziale, lascia il gruppo all’autogestione, questo atteggiamento lascivo provoca caos e mancata coesione

Caratteristiche di un vero leader

Un vero leader, non è necessariamente colui che possiede la risposta giusta, non è il risolutore assoluto dei problemi, che si serve del lavoro altrui per implementare strategie da egli stesso elaborate senza possibilità di replica o critica. Un vero leader è innanzitutto un esperto di interazioni, sarà in grado di costruire con i propri collaboratori relazioni di valore! Un vero leader è:

  • Un buon comunicatore, sarà in grado di spiegare contenuti di qualunque entità a qualsiasi destinatario, padroneggerà ogni forma di comunicazione, dall’interazione duale a quella gruppale, dal rapporto vis  a vis a quello mediato da strumenti di telecomunicazione, mail, telefono, video in differita
  • Un creativo, è in grado di pensare fuori dagli schemi, stimolando un pensiero divergente negli altri e la ricerca di soluzioni alternative
  • Flessibile, si aspetta che un imprevisto possa stravolgere i piani, sarà in grado di adattarsi alle nuove circostanze senza cedere allo sconforto, divenendo così un’ispirazione per i suoi collaboratori
  • Affidabile, è un punto di riferimento per i suoi cooperatori, i quali si sentiranno rassicurati dalla sua presenza

Come tracciare la propria ascesa

Robert Greene ha tracciato una linea guida da poter percorrere per intraprendere questa scalata alla gestione del potere, analizzando storia e relazioni umane e inserendole nel suo trattato “Le 48 leggi del potere“. Si tratta di regole spesso spietate delle quali abbiamo selezionato le 6 più utili e condivisibili per poter incrementare le proprie capacità di leadership!

  1. Non brillare più del proprio capo, è necessario mostrare le proprie capacità badando a non risultare migliori del proprio maestro, adombrarlo potrebbe mettere a rischio la vostra ascesa in difesa della sua posizione
  2. Usa il silenzio a tuo vantaggio, parlare troppo, nel contesto lavorativo, potrebbe esporti al rischio di condividere opinioni banali o insensate, esprimi sempre la tua opinione ma con poche parole scelte con cura. Chi ti circonda sarà portato a voler concludere il tuo pensiero, partendo dalle tue poche parole, aumentando il grado di elaborazione, finendo così per condividere la tua opinione solo per averla enunciata, acquisirai così stima e rispetto.
  3. Un gesto vale più di mille parole, dimostra la validità delle tue opinioni con i fatti piuttosto che con le parole, sono vittorie destinate ad essere ricordate e a non esaurirsi nel tempo di una discussione
  4. Occhio al contagio, circondati di persone ostinate e propositive, lo scoramento e le continue lamentele sono virali e sabotano la nostra creatività
  5. Lascia che gli altri ti rispettino e non ti temano, conquistare mente e cuore dei tuoi collaboratori è il segreto per la longevità del tuo potere, comprendi e condividi le aspettative e timori del tuo team, il solo palesarle permetterà di creare empatia e stabilizzare la tua posizione
  6. Sii il miele per le tue api, non trascinare gli altri ma mostra qualcosa che possa allettarli così che siano loro a venire da te, questo sarà sufficiente per porti in una condizione di superiorità
Completa il questionario per scoprire il tuo livello di leadership!
Scopri il tuo livello di Leadership, fai il test!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × due =